Le mestruazioni: questo termine che troppo spesso ci è stato presentato come sconveniente e imbarazzante è proprio il punto di partenza dell’avventura di Stefanie Wagner.
ALMO, igiene intima mensile alternativa, si occupa di fornire un’alternativa sostenibile per il ciclo mestruale. Gli assorbenti di cotone 100% biologico, salva slip e coppette prodotti da Stefanie nascono dalla sua spiccata vocazione per il fai-da-te, da anni di esperimenti e ricerche su materiali e forme e dalla volontà di cercare un valido sostituto ai normali assorbenti usa-e-getta.

Un progetto che non solo le ha permesso di costruirsi una nuova vita ma che l’ha portata alla consapevolezza di quanto sia importante il legame delle donne con il proprio ciclo mestruale e il proprio utero.

La strada che mi condusse verso gli assorbenti di stoffa ALMO fu al tempo stesso quella che mi diresse verso una femminilità più accentuata. Quando facevo la spesa, nascondevo gli assorbenti il più possibile all’interno del carrello e, dopo averli pagati, li facevo sparire il più velocemente possibile nella borsa. Adesso vendo salva-slip e assorbenti di stoffa, frequento mercati, fiere ed eventi correlati al tema.

Stefanie Wagner creatrice di ALMO

Come e quando è nata l’idea di ALMO?

L’idea mi è venuta nel 2013. Erano già due anni che confezionavo assorbenti di stoffa per me stessa, dal momento che non trovavo affatto pratici quelli presenti sul mercato al tempo. Gli assorbenti che producevo da sola, d’altro canto, li trovavo davvero eccezionali. Così ho deciso di iniziare la mia missione: ogni donna al mondo deve provare una sensazione così piacevole nei pantaloni. Il mio progetto di vita iniziale non era quello di diventare un’artigiana di assorbenti di stoffa. Ora invece penso che sia davvero la mia strada. In passato non parlavo mai a nessuno del mio ciclo mensile. Solo mia madre sapeva che portavo gli assorbenti. Oggi, invece, potrei parlare per giorni interi di temi come l’igiene mensile, il ciclo e via dicendo.

Cosa ti ha spinto a dare vita a una compagnia per l’igiene femminile?

Come già accennato, dal un lato volevo che tutte le donne potessero essere a loro agio nei giorni del ciclo con un prodotto comodo e piacevole. Questo perché io stessa penso che l’esperienza fatta con gli assorbenti di stoffa sia in grado di cambiare davvero la vita. Dall’altro il fatto che produciamo troppa, e ancora troppa, spazzatura: ogni giorno buttiamo via i salvaslip, una volta al mese buttiamo gli assorbenti per il ciclo, oppure durante il puerperio, e ogni giorno se dobbiamo sostenere la vescica iperattiva. Un assorbente di plastica ha bisogno di 500 anni per decomporsi e poi non si decompone nemmeno del tutto, bensì si trasforma in particelle di microplastica. Abbiamo solo una terra, dobbiamo salvaguardarla.

Assorbenti di stoffa riutilizzabili ALMO

Come percepisci la risposta delle persone a questo tipo di prodotti? Sono ancora una novità? C’è diffidenza o sono ormai pienamente accettati?

In Germania e Austria ALMO è una marca conosciuta. Ci sono tipi di clienti molto differenti: alcune ne fanno incetta e dicendo che è da una vita che cercano assorbenti del genere. Ci sono poi le scettiche che hanno bisogno di un po’ di tempo prima di avvicinarsi ai questo tipo di prodotti. Ma, nella mia esperienza, prima o dopo li testano tutte.

Nella tua esperienza, quali sono i dubbi più frequenti delle persone su coppette e assorbenti riutilizzabili?

Alcune donne pensano che gli assorbenti lavabili facciano ribrezzo. Vedono il sangue in grandi quantità e temono che provochi cattivi odori. Ovviamente questi sono pensieri infondati. Noi tutte abbiamo sicuramente già lavato uno slip sporco di sangue a mano. Gli assorbenti di stoffa non hanno bisogno né di ammollo, né di prelavaggio. Basta metterli in lavatrice fino a 95 gradi per riaverli belli puliti e il gioco è fatto.
Gli assorbenti di stoffa o il contenuto della coppetta mestruale puzzano solo se li si mette in un sacchetto ermetico di plastica.
La quantità di sangue del ciclo mestruale è individuale, ma in media una donna dal ciclo normale perde circa 50/80 millilitri di sangue complessivi in un mese, ossia la quantità che può contenere una tazzina da caffè.

Secondo te parlare di mestruazioni è ancora un tabù?

Purtroppo, decisamente sì. Oggi è già più facile parlarne rispetto a quando ho dato vita ad ALMO. Tuttavia è ancora un tema tabuizzato. Abbiamo semplicemente bisogno di persone che facciano da esempio e parlino di questo tema in modo aperto e trasparente.

I tuoi progetti per il futuro?

Al momento cerco di conquistare il mercato italiano, poi arriverà il negozio in inglese, visto che esportiamo già adesso in tutto il mondo.
In futuro arriveranno gli slip per l’incontinenza maschile, ma comportano tanto lavoro, ci vorrà dunque ancora un po’ di tempo.
Inoltre ho aperto il primo negozio del ciclo al mondo e, in effetti, ogni città avrebbe bisogno di un negozio di questo tipo.
E voglio costruirmi una famiglia
C’è davvero ancora molto da fare.

Igiene Intima alternativa

Per saperne di più, vi lascio anche l’esperienza di Luisa, una ragazza del team ALMO. Sperando possa aiutare altre donne desiderose di abbandonare assorbenti usa e getta a trovare la loro alternativa sostenibile o a conoscere di più questo mondo.

Mi chiamo Luisa, e lavoro nel team di Stefanie. Adopero questi assorbenti già da più di due anni e, proprio perché tocco con mano i suoi prodotti ogni giorno e li porto nel mio intimo, posso dare una testimonianza fatta di test sul campo e di scoperte coccolose.

Non ho mai sopportato i tamponi, e al tempo non conoscevo ancora coppette o spugne mestruali, ho sempre optato per i classici assorbenti usa e getta di una nota marca, una delle più vendute in Italia.
Gli assorbenti industriali e i salva-slip mi causavano spesso pruriti e reazioni allergiche (tipo bollicine ed escoriazioni più o meno profonde), ma sinceramente non vedevo altra alternativa se non quella di acquistare assorbenti di marche diverse, per poi ritornare ai soliti dopo un paio di mesi.

Dopo il mio trasferimento in Germania nel 2008 le reazioni allergiche non mi davano più pace. La mia ginecologa mi prescriveva creme e pomate, talvolta anche bagni di camomilla e polverine da sciogliere nell’acqua del bidet. Ma anche queste non erano soluzioni a lungo termine. Perciò è iniziata la mia ricerca di una soluzione definitiva: trovare assorbenti di materiali naturali che mi permettessero di vivere con serenità il mio ciclo. Un ciclo di circa 7/9 giorni, molto abbondante i primi quattro giorni, soprattutto la notte.

Nel 2016 ho avuto il mio primo figlio e al ciclo molto forte si è aggiunta la tipica incontinenza di chi, come me, non ha mai avuto il tempo di fare a dovere la ginnastica per il recupero della zona pelvica. Ero in una situazione abbastanza disperata, dal momento che gli assorbenti industriali, anche quelli più spessi, non riuscivano più a contenere tutte le mie perdite.
A 33 anni non volevo andare in giro con le tipiche mutandone da nonna incontinente perciò la mia ricerca si è intensificata e, dopo aver girato un poco in rete, sono venuta a conoscenza di Stefanie e dei suoi ALMO grazie ad un gruppo di mamme “ecologiche” di Facebook.

È stato amore a prima vista e già dopo il primo ciclo in uso ho capito che avevo finalmente fatto la decisione giusta.

Gli ALMO di taglia S accompagnano da allora il mio slip quotidiano e sono in grado di assorbire le mie perdite di lieve incontinenza.
Gli ALMO di taglia M+ accompagnano i miei cicli mestruali durante i primi 4 giorni, quelli di taglia L+ accompagnano invece le mie notti.

Sono stata da subito convinta anche dagli aspetti del costo e della praticità: non devo comprare assorbenti ogni mese, li ho sempre a portata di mano, non produco spazzatura e li conservo semplicemente in una bustina impermeabile fino al prossimo ciclo di lavatrice.
Le mie reazioni allergiche sono sparite e mai più tornate, i miei slip non si macchiano più perché gli ALMO riescono ad adattarsi a qualsiasi tipo di biancheria intima e ad assorbire anche nei angolini più nascosti dello slip e, come ciliegina sulla torta, risparmio pure i soldi degli assorbenti mensili e la fatica di doverli andare a comprare al supermercato.

Ora che sto facendo il recupero della zona pelvica post-parto posso finalmente passare alla taglia XS per la biancheria di tutti i giorni e cambiare colore del salva-slip quando e quanto più mi piace, visto che ce ne sono di tutti i colori e per tutti i gusti.

Dove trovare ALMO:

Sito Web

Instagram